Le elezioni ed il multilevel marketing

Cosa hanno in comune le elezioni, le liste ed i partiti con il network marketing?

Tra qualche giorno voteremo per eleggere i nuovi amministratori, i nuovi sindaci.
Per quanto mi riguarda, voterò a Roma ed avrò un’ampia scelta!
Nell’osservare l’elenco di candidati e le varie liste a cui si appoggiano mi è balzata subito agli occhi una evidente somiglianza con un settore amato da molti ed odiato da altri il “multilevel marketing”. In fondo anche la politica è amata da alcuni ed odiata da altri, quindi sarà questo il motivo per cui alcuni candidati, per avere la certezza di arrivare ai vertici, hanno deciso di utilizzare lo stesso sistema!
Ma qual’è il sistema?

Partiamo dal principio che, viene eletto principalmente il capolista,il quale utilizza i voti di tutti quelli che hanno votato il suo partito.
Ogni lista può candidare un numero massimo di 16 persone. Ognuna di queste persone avrà qualche parente, qualche amico, diciamo 10 elettori per candidato (certo, saranno di più, ma è un esempio).
Nel multilevel ognuno può salire di livello, se sotto di sé costruisce una struttura. Maggiore è la struttura, più in alto salirà lui ed i suoi superiori.
Attenzione però.
Molte delle persone che entrano nel network, porteranno con sé poche persone ed inevitabilmente, non producendo, lasceranno presto il network, lasciando spazio ad altri (tanto c’è sempre spazio) non prima di aver venduto qualcosa, un minimo per loro, ma guardando alla quantità di piccoli partecipanti, molto per i livelli più alti.
Ti faccio un esempio pratico.
Entri nel network marketing, vendi a tua madre, tuo padre, ai tuoi zii ed alcuni amici, per un totale di 2.000 €. guadagni subito 500€ e ti fermi! Non vendi più o magari continui ma vendendo poco! Logico che tu debba cercarti un altro lavoro. Forse questo lo stai facendo male, forse non è il lavoro per te. Forse sei stato affascinato da qualcosa ma non era oro!
Insomma, farai un passo in un’altra direzione e lascerai il network.
Come te, anche altre decine di persone hanno venduto a mamme, nonne, amici e parenti, ma non hanno ottenuto il futuro roseo ed idilliaco!

Un altra cosa a cui devi fare attenzione, è il fatto che  il network marketing dipende esclusivamente da te, quindi se vuoi andare avanti, con questo tipo di lavoro, devi studiare ed impegnarti.

In pratica, il capogruppo avendo coinvolto decine e decine di persone avrà ottenuto il fatturato di cui aveva bisogno per rimanere  in sella. per intenderci:
10 persone come te, che hanno fatturato come te, avranno portato 20.000€ di fatturato (2.000×10=20.000), lui prende meno di percentuale, quindi avrà guadagnato al massimo il 10% ovvero 2.000€
Ogni mese altri networker si uniranno e continueranno a votare il capogruppo, alcuni saranno quelli che hai portato tu, come clienti, che saranno passati tra le fila della rete di vendita, quindi qualcosa continuerà a muoversi…. perché tutto questo assomiglierebbe alle elezioni?

Osserva l’elenco delle liste.

candidati sindaco di Roma

Elenco candidati e liste alle amministrative 2016

Ogni lista può candidare 16 persone quindi, di base ha solo i voti di quei candidati, ed allora perché non creare altre liste?
Ed ecco che, con un semplice escamotage la lista principale aumenta i propri eletti come fosse una dote!
Non ha importanza che vengano eletti. O meglio, se tra di loro vi fosse una mosca bianca, tanto meglio, porterebbe con sé molti altri voti e l’elezione del candidato della lista principale sarebbe assicurata.

Ora, qual’è altro sarebbe il motivo di tutte queste liste? Forse uno dei candidati potrebbe essere eletto a sindaco?
No, certo che no!
In compenso, chi porterà più voti, otterrà un occhio di riguardo se sarà salito sul carro vincente!

Non ti dirò il mio voto, ma rimane assurdo che la politica italiana, debba comportarsi in modo così misero! Che senso ha, avere un amministratore, sia esso sindaco, onorevole, ministro, se è arrivato al potere utilizzando dei mezzucci piuttosto che la qualità e la fiducia! Cosa farà una volta al potere, chi ha ottenuto i voti giocando con i numeri più che la qualità dei propri intenti!
Alcuni amministratori, non sarebbero mai saliti al potere se non avessero utilizzato questi mezzucci! Basti guardare i programmi satirici che attaccano politici che non si capisce come abbiano fatto a venir eletti!

Di base, le liste collegate sono nate per far conoscere persone che non avrebbero spazio tra i partiti principali quindi con nobili intenzioni, purtroppo, anche le cose nobili finiscono per essere stravolte.
Capolista
Quindi, mamme, nonne, zie ed amici se colui, o colei, che vi ha chiesto di votarlo si è svegliata con il sacro ardore della politica solo un mesto fa …. aiutateli!
Dite: “NO! Non ti voto!” Evitate di votarli, evitate di farli soffrire inutilmente!

 

Scherzi a parte, fate come vi pare, ma la costruzione dei numeri lasciamoli al network marketing che è molto più serio dell’attuale sistema politico!

Salva

Salva

Salva

Salva

Le elezioni ed il multilevel marketing ultima modifica: 2016-06-02T16:58:23+00:00 da Alessandro

Comments

comments